Lia Giancristofaro

Lia Giancristofaro

Lia Giancristofaro (Lanciano, 1970) è ricercatore confermato (con abilitazione a Docente Associato) nel SSD “Materie Demo-Etno-Antropologiche”, presso l’Università degli Studi “G. D’Annunzio” di Chieti, dove è titolare delle cattedre di Antropologia Culturale, Antropologia Sociale e Antropologia Interculturale. Dirige la Rivista Abruzzese (Lanciano, ISSN 0035-5739), rassegna trimestrale di cultura fondata nel 1948 a Chieti e accreditata presso l’ANVUR come Rivista Scientifica di Area 08 (Ingegneria civile ed architettura), Area 10 (Scienze dell’antichità, filologico-letterarie e storico-artistiche) e Area 11 (Scienze storiche, filosofiche, pedagogiche e psicologiche). Le sue principali aree di lavoro sono il folklore, la memoria, la sostenibilità ambientale, i criteri di individuazione e salvaguardia del Patrimonio Culturale Intangibile, le problematiche migratorie, l’antropologia del lavoro industriale e della de-industrializzazione, con particolare interesse per le problematiche legate al cibo e all’eco-sostenibilità. Ha scritto circa 90 articoli e saggi scientifici, in Italia e all’estero, per editori come Angeli, Carocci, Carabba, Aracne, Textus, MiBACT. Tra i suoi volumi, Cultura popolare abruzzese, trilogia, 1999-2002; Emigrazione abruzzese tra Ottocento e Novecento, 2008; Rocco Carabba, una vita per l’editoria, 2004; Il segno dei vinti, antropologia e letteratura nell’opera di Giovanni Verga, pref. di Antonino Buttitta, 2005; Riti propiziatori abruzzesi, pref. di Alberto M. Cirese, 2007; Folklore abruzzese, dai modelli del passato alla postmodernità, 2005; Il rituale dei serpari a Cocullo, 2007; Porcolandia, 2008; Galateo abruzzese, proverbi e usi contemporanei, due volumi, 2009-2012; La salsa siamo noi. La produzione casalinga come patrimonio culturale, 2012; Tomato Day, il rituale della salsa di pomodoro, 2013. È membro dell’Associazione Nazionale Universitaria degli Antropologi Culturali (ANUAC); della Deputazione di Storia Patria (DASP); dell’International Council of Museums (ICOM); dell’Association for the Study of Food and Society; dell’EASA (European Association of Social Anthropology); di ITALIA NOSTRA; dell’Italian Society for Ethnographic Museum Studies and Heritage (SIMBDEA), Non-Governmental Organization Accredited to the General Assembly of the States Parties of the Convention for the Safeguarding of the Intangible Cultural Heritage, UNESCO, al cui forum internazionale contribuisce con particolare attenzione per l’eco-sostenibilità dei Beni Intangibili iscritti nella Lista ICH UNESCO. Ha al suo attivo circa 800 ospitate televisive presso RAI 1, RAI 2, RAI 3, TGR Abruzzo, Rai International, RAI World, National Geographic Channel, Marcopolo, TGR Molise, TGR Basilicata, TDK Danmark.

Mobile IT +39 347 5487327 email: lia.giancristofaro@unich.it Skype: giancristofaro70